Highlanders

Voi non avete idea di come Tu-Bardh Wilson picchi forte sul suo tamburo giallo. Voi non ve lo potete nemmeno immaginare se non ce l’avete a pochi metri di distanza con quella sua faccia seria da professore universitario a Storia, le rughe da poeta vagabondo della beat-generation, i capelli da eterno globe-trotter.
Arriva sempre il giorno in cui dalla parte nord della Buchanan Street senti giungere le note tribali del “Last of the Mohicans” al ritmo forsennato e travolgente di un suonatore di cornamusa più quattro o cinque percussionisti e tra questi lui, il vecchio Tu-Bardh, che con gesti di gabbiano tatuato dirige la sua storica orchestra: i “Clanadonia”.
Suonano insiema da oltre dieci anni sia in Scozia che all’estero e sono una costante al Fringe Festival, spettacolare evento musicale che si svolge ogni anno a Edimburgo nel mese di Agosto. Ho letto che vari componenti del gruppo hanno partecipato sia come come stuntmen che come attori a vari film, per esempio Braveheart e il Gladiatore.
Ieri non è stata la prima volta che li incontravo. Ogni volta mi è impossibile non fermarmi perchè la loro energia mi cattura, per incanto mi trascina in cima alle colline delle Highlands e sento che finalmente rende ragione di queste nuvole sempre gonfie di pioggia che ecco a cosa servono, a trasformarsi in musica, in questa musica.
Inarrestabili questi “highlanders” di strada battono forte i piedi al ritmo del vento, si cercano nel pentagramma dei loro sguardi, agitando il kilt marrone e lo “sporran”, la borsa portamonete che indossano sul kilt, gli si gonfiano le vene sulle braccia, nude in ogni stagione, in un crescendo esplosivo, finchè il suono celtico della “bagpipe”, come un filo che si è srotolato tutto quanto, non annoda insieme tutti i tamburi, allora il respiro di Tu-Bardh si fa più regolare, le foreste si zittiscono, i cervi si nascondono e tutto si ferma, anche nella mia testa.
E del resto, qualcuno va avanti e indietro agitando una cosa quadrata con sopra scritto “Clanadonia”, per dire che se lo volete il loro CD è in vendita.

Foto (B. De Vito): i Clanadonia ieri pomeriggio nella Buchanan Street.

Annunci

Informazioni su Badev

Looking for poetry in this and that.
Questa voce è stata pubblicata in My Scottish Life e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Highlanders

  1. JackTarantula ha detto:

    La tua scrittura e’ sanguigna, viva… forma e contenuto che procedono di pari passo, emozionando con il loro equilibrio potente. E’ sempre bello leggerti.

  2. esercizidipensiero ha detto:

    anche io voglio il cd del clanadonia! (e anche qualche nuvola gonfia di pioggia, solo per un paio d’ore…)

  3. pupanna ha detto:

    l’hai visto “l’ospite inatteso”? mi ci hai fatto pensare anche se non c’entra molto … Solo un pochino … !! E’ bellissimo vedere e sentire suonare quei cosi !!
    Son d’accordo con Jack, hai un bel raccontare

  4. penna bianca ha detto:

    …Intanto io mi sono cercata i Clanadonia su youtube per un assaggio.:-) La loro musica è coinvolgete come la tua penna.Brava.

  5. Carlo Pastore ha detto:

    Carissima, mi aggiungo al coro dicendo che sei davvero brava. A ottobre sarò alla University Chapel di Glasgow dove presenterò uno straordinario evento culturale. Ho tuttavia bisogno di più spazio per spiegarti questo ed altro e quindi lo farei via e-mail, fuori dal coro. Attendo tuo riscontro, Carlo.

  6. pupanna ha detto:

    vedilo allora questo film!! Per me è delizioso! ci sono i tamburi ed un signore che ha l’aria distinta.

  7. damiano ha detto:

    brava! espressiva! riesci a portare sia l’immagine reale, che quella filtrata dal tuo stato d’animo!

  8. ugocomollo ha detto:

    voglio un kilt.

  9. Marina ha detto:

    Barbara sei proprio una grande scrittrice!!! … ora cerco la musica così mi trasporto un pò più a nord …

  10. kalissa2010 ha detto:

    E’ bello leggere come anche altre persone, prima di me, restino affascinate dal Tuo scrivere.
    Racconti le cose come fossero inquadrature fotografiche.
    Le parole compongono scatti visibili.

    Adesso andrò anch’io a cercare i Clanadonia su youtube!
    I Celti mi affascinano!
    Li ho “incontrati” nel mio viaggio “on the road” in Irlanda e nel mio doppio viaggio in Bretagna. Lo scorso anno ho avuto la fortuna di assistere al “Festival Inter Celtique” di Lorient (FANTASTICO!) ed ho scoperto come siano presenti in diverse zone dell’europa e non solo. Li andrò a cercare ancora e la Scozia è tra le mete in lista.
    Vado su youtube!
    Un salutONE
    Kali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...