Autunno, amici lontani & The Great Pumpkin

In un negozio:
– potrei provare quella camicetta, per favore?
– ma certo, prego!
– oooh, le sta proprio bene, una meraviglia del Creato, ecco, guardi, al limite poi la sdrammatizza con una cinturina simpatica…ecco, così…

Io mi chiedevo, una camicetta, che tipo di DRAMMA potrebbe generare? (e soprattutto può una cintura essere simpatica?)
A me le commesse piacciono mute o quantomeno con un conflitto già risolto tra oggetti e sentimenti, tra sacro e profano, ma soprattutto tra forma e sostanza. E possibilmente senza quel tono da sorbetto alla fragola capace di sgretolarsi all’improvviso e trasformarsi in una smorfia alla Bruegel, cristallizzata sul volto, se scoprono che non comprerai niente. No, tanto valeva uscire.

Fuori c’era Torino, il profilo stagliato controluce del “caval ‘d brôns”, una pioggia che lavava abbastanza, ma non tutto.
In Piazza San Carlo un’atmosfera da lounge aeroportuale prima di un decollo previsto in ritardo, non si sa ancora quanto. Sotto i portici, Halloween sorrideva arancione e sdentato dalle vetrine sabaude globalizzate, accanto ai gianduiotti, alle praline e ai marrons glacés.
Mi faceva pensare alla nuova vita americana di Elisabetta e Luigi, emigrati a Baltimora per amore della ricerca, così sensibili e intelligenti da riuscire a cogliere tutto il meglio di una terra non loro, adattandosi con curiosità ed entusiasmo alle tradizioni altrui.
Li ho rivisti in fotografia, pochi giorni fa, tutti sorridenti in un campo enorme di zucche sull’Oceano, insieme ai bambini, come dentro una striscia dei Peanuts ad aspettare il Grande Cocomero.
Io so che nel vostro frigo, tra un cartone di latte da un gallone (!) e il succo d’arancia organico c’è un italianissimo tiramisù al caffè fatto da Betta e che nel vostro cuore l’autunno non è soltanto il colpo d’occhio di foglie rosse del Maryland, ma è anche castagne e vin brulè o una silenziosa gita per funghi nei boschi di Gressoney. So anche che manca poco a Natale, ormai, e questa volta riusciremo a vederci.

Tornavo a casa sotto il mio ombrello giallo piena di umidità e ricordi spettinati, come un pupazzetto troll.

Annunci

Informazioni su Badev

Looking for poetry in this and that.
Questa voce è stata pubblicata in Interior whereabouts, People around me e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Autunno, amici lontani & The Great Pumpkin

  1. JackTarantula ha detto:

    Fantastica come sempre, convogliare tutti e 5 i sensi piu’ la memoria e l’immaginazione, che fa 7…
    Scrivine ancora, Badev! Aiutaci ad entrare nell’inverno il piu’ dolcemente possibile.

  2. Badev ha detto:

    The more it will rain, the better we’ll write… 😉

  3. Pietro Di Legami ha detto:

    Com’è sempre leggera la plume di Badev. con lo sguardo che non fotografa soltanto ma che scandaglia, come una RMN, riesce, in poche righe, come un caricaturista in pochi tratti, a farti notare sfumature, sensazioni che prima ti erano sfuggite ed, ora, sono anche tue. Grazie Ba’.Mi piacerebbe leggerti ogni giorno, per scoprire del mondo sempre un po’ di più e sempre un po’ di più di te.

  4. penna bianca ha detto:

    Ma scherzi Badev le camicette hanno drammi che tu nemmeno ti sogni! 😉 Per fortuna c’è un ombrello giallo a portarti un po’ di sole in tutta questa pioggia di autunno e di stupide parole. Non le tue ,eh! Che questo post è proprio bello. Ma soprattutto, e’ vivo.

    • Badev ha detto:

      La pioggia è molto presente in questo blog, sarà che il pentolino è cresciuto in Scozia e ne ha raccolta parecchia.
      Gli ombrelli li perdo o me li rubano, questo giallo non lo vuole nessuno e resiste alla dimenticanza, meglio così.
      Grazie PB. Un bacio a te, attraverso l’Appennino (già) innevato.

  5. pupanna ha detto:

    ma t’ho visto da qualche parte con l’ombrello giallo? Io, mentre leggevo, ti pensavo così …. Che piacere leggerti Ba ….Mi porti sempre da qualche parte insieme a te!

  6. Icrescio ha detto:

    “le vetrine sabaude globalizzate “!!!! 😎 Babu ma come ti vengono in mente frasi cosi sconcertante mente vere??

  7. kovalski ha detto:

    ci son capi d’abbigliamento che son dei drammi assoluti, va detto, dai!
    🙂

  8. esercizidipensiero ha detto:

    Facciamo che un giorno tu mi porti per Torino con la pioggia e io per ringraziarti, ti porto per Venezia con l’acqua alta. Facciamo dai.

  9. Stè ha detto:

    Halloween
    Ci siamo ritrovati in Petrarca: inebriante rifugio di emozioni (come tu sai, Bà).
    Vecchi amici uniti più che mai, ma privi di spensieratezza, di un sorriso bagnato di Guinness.
    Riuniti solo per ricordare i momenti di Sibba: belli, bellissimi e ormai troppo lontani. Lassù.
    Lacrime e pioggia: il nostro Halloween.
    Triste.

  10. Badev ha detto:

    Inebriante la Petrarca? Io ricordo un oggettivo odore a varie gradazioni, come la birra del resto. Probabilmente la spensieratezza risiede nei capelli, i ragazzi la perdono per primi, in noi si scolora un po’, per contro, i pensieri in progressivo aumento diventano rughe. Lo pensavo anch’io, oggi, guardando le facce intorno a me nel vagone del metro qui a Parigi: risate sans souci sotto i vent’anni, facce quasi da bambini, tutto il resto dei volti aveva una o più storie addosso. Allora magari non c’è più la spensieratezza, ma la soddisfazione di aver costruito quelle storie sì, comunque vadano, siano andate, stiano andando.
    Ti ho consolata un po’?
    Secondo me se ci beviamo una Guinness io e te ridiamo eccome, amarezze a parte.
    Un bacio, Ste!

    ps: Sibba? Uhm…devo essermelo perso.

  11. gialloesse ha detto:

    Che meraviglia di srittura ! Da bere, da farsela scorrere dentro e lasciarsi cambiare poco a poco. Ecco sì, ci sono cose più importanti del redattore capo stupido e meschino, del vicino invidioso che fà casino di notte, della fotocamera troppo costosa, della politica meschina e violenta, dell’euro miserabile e di tante altre oscenità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...